loader
Studio dentistico Dr Frank van Uffelen Srl

DPSI

Denti sani, gengive belle!

I nostri denti hanno un ruolo importante nel nostro corpo; svolgono funzioni come l'elaborazione del cibo, l'aiuto alla fonetica e inoltre contribuiscono all'estetica del viso, basti pensare a un bel sorriso. Il mantenimento quotidiano e i controlli professionali regolari sono indispensabili per preservare denti e gengive sani.
Le gengive rappresentano la cornice dei nostri denti e fanno parte della nostra estetica. Una gengiva sana è di colore rosa, si stringe bene attorno al collo dei denti e riempe gli spazi interdentali. Gengive sane fanno parte di un sorriso curato che trasmette una sensazione di salute.
A primo impatto non è subito evidente se le gengive siano sane oppure in uno stato di infiammazione. Ecco perché almeno una volta all'anno vengono controllate e viene loro conferito un voto. Questo voto dà un'indicazione globale dell'attuale stato della gengiva.
Per vedere se le Sue gengive sono sane oppure infiammate viene misurata la profondità dello spazio che si trova tra denti e gengive. Questa misurazione viene eseguita con uno strumento apposito: la sonda parodontale. La valutazione rileverà quanto è profondo questo spazio, la presenza di sanguinamento e di tartaro. Più profondo risulterà questo spazio, più gravi saranno le conseguenze di infiammazione e perdita ossea.


Le vostre gengive ricevono un voto!

Per stabilire dove e quanta infiammazione è presente, la Sua bocca viene divisa in sestanti (cioè in sei parti). Ad ogni sestante è stato dato un voto, il cosiddetto Indice DPSI (Dutch Periodontal Screening Index)

0

Le gengive sono sane e non c'è sanguinamento. Tutto è a posto.

1

Le gengive sono leggermente infiammate e sanguinano dopo la misurazione. Questo stato si chiama gengivite.

2

Oltre la gengivite é presente anche tartaro.

3-

L'infiammazione della gengiva è avanzata e ha raggiunto il livello dell'osso sottostante. Parliamo di parodontite iniziale.

3+

Si parla di parodontite moderata quando la perdita di osso alveolare ha provocato anche l'esposizione parziale della radice.

4

Si parla di parodontite avanzata se si propaga verso l'apice del dente. È presente una perdita ossea marcata. Questo potrebbe causare la mobilità dei denti.


gengive gengive gengive

Qual è il voto delle vostre gengive?



Come interpretare questi voti?

Per mantenere una bocca sana si consiglia di spazzolare due volte al giorno con dentifricio contenente fluoro da combinare almeno una volta con la pulizia degli spazi interdentali. In questo modo si riuscirà a rimuovere in modo rigoroso la placca, contenente batteri dannosi. Una buona igiene orale e cure tempestive prevengono tante sofferenze.
L'indice DPSI ci mostra quali passi terapeutici sono da intraprendere. In caso di un indice 1 e 2 l'accento è sul miglioramento dell'igiene orale. Verrà guidato con istruzioni personalizzate. Il suo igienista rimuoverà in modo professionale la placca ed eventuale tartaro presenti.
Quando invece viene rilevato un indice 3 (-/+) o 4, è importante che il suo dentista e/o igienista ottengano un quadro completo dell'entità dell'infiammazione presente. Verrà eseguito un esame completo, lo status parodontale.
Per avere un quadro completo della situazione servono radiografie per valutare con precisione il livello dell'osso alveolare. Dopo l'esame completo verranno discusse le varie cure terapeutiche possibili. Per un accurato trattamento di una parodontite avanzata (indice 4) occorre tanto impegno, tempo e sedute multiple. Dopodiché sarà necessario essere seguiti da un professionista per mantenere nel tempo il risultato ottenuto!

Come da protocollo, lo screening DPSI viene eseguito una volta all'anno.


Questo testo è tratto dalla traduzione del documento ufficiale dall'Associazione Olandese di Parodontologia (NVvP).
Per ulteriori informazioni può consultare il seguente link, sviluppato dall’Università di Berna (CH), nel quale troverà ulteriori informazioni sulla malattia parodontale: www.parodont.ch/it